Pubblicità on-line e off-line: differenze.

Pubblicità on-line off-line Punto e Virgola blog

Comunicazioni on-line e off-line quali differenze tra le due?

 

La pubblicità tradizionale, quella definita offline, si realizza nel mondo “fisico” mentre la pubblicità on-line si muove nella rete di internet; semplificando al massimo possiamo prendere per buona questa distinzione, anche se in talune circostanze le sfumature tra pubblicità on-line e off-line sono più sottili. Ma il mio obbiettivo è renderti la vita, anzi la lettura facile, dunque niente tecnicismi e paroloni che possano confondere e metterti in difficoltà, al di là delle tue conoscenze in questo settore, qualunque esse siano.

Secondo gli ultimi dati a disposizione, gli utenti che si trovano su internet sono circa 4 miliardi in tutto il mondo e in Italia sono oltre i 4 milioni di persone; questo ci fa comprendere la potenzialità  della portata comunicativa racchiusa nel mezzo di comunicazione virtuale, internet, un elemento estremamente importante e da non sottovalutare nella pubblicità, in particolar modo per chi vende prodotti e servizi.

La comunicazione pubblicitaria tradizionale.

 

Pubblicità marketing offline Punto e Virgola blog

 

 

La pubblicità che abbiamo definito tradizionale, detta anche offline è quella che incontriamo sulla cartellonistica, sui media quali televisione, radio e giornali. Per la diffusione di un brand aziendale è necessario utilizzare anche strategie di marketing off-line.

Quali sono le strategie di marketing off-line per un’azienda che vuole far conoscere il proprio marchio?

 

-Campagne pubblicitarie tramite servizio di posta

-campagne pubblicitarie con distribuzione di volantini, brochure e anche cartoline.

-acquisto di inserzioni su giornali o riviste a scala locale o nazionale

cartelloni pubblicitari, pubblicità in radio o in televisione

-campagne di pubblicità via posta, tramite direct-mail (buste intestate con nome e logo dell’azienda, solitamente contenente sconti e promozioni destinate al consumatore)

eventi e iniziative presso il luogo fisico dell’attività (ad esempio in un negozio adibito alle vendite)

-presenza a seminari o corsi tematici per distribuire bigliettini sull’attività e fogli informativi sull’azienda.

 

Quali canali di comunicazione per una strategia di marketing on-line?

 

pubblicità marketing on line blog punto e virgola

 

I canali di comunicazione per eccellenza sono gli strumenti messi a disposizione dal web, utilissimi per creare una strategia pubblicitaria efficace.

-Social network, quindi Facebook, Linkedin, Google+, Instagram, Twitter

-banner da inserire nel sito

-blog e siti realizzati con cura e nel dettagli

-campagne di Search Engine Optimization per implementare la visibilità del sito o del blog sui motori di ricerca, al fine di migliorare la diffusione dei contenuti e delle attività  aziendali.

Basta realizzare un sito o un blog? Naturalmente la risposta è no.

 

Importantissimo è che i post e i contenuti siano costantemente aggiornati e ben fatti; approfondimenti e notizie accattivanti che sappiano destare la curiosità del lettore sono assolutamente necessari. Il valore aggiunto all’interno di un sito web è dato proprio dai contenuti di qualità che possano rispondere alla domanda degli utenti. In tal modo si valorizza il contenitore virtuale (il sito oppure il blog) e di conseguenza il marchio dell’azienda, che comunica con i suoi utenti in modalità corrette, funzionali e soprattutto dirette.

Se non si posseggono le competenze adatte a creare un sito web meglio affidarsi ad un professionista freelance, oppure ad una web agency che potrà curare  minuziosamente e professionalmente la pubblicità dell’azienda, con risultati duraturi nel tempo.

Per le aziende è fondamentale posizionare il proprio brand sul mercato e la soluzione migliore sarebbe una strategia di comunicazione integrata tra pubblicità on-line e off-line. L’obbiettivo è raggiungere il proprio pubblico per presentare prodotti e servizi che siano rispondenti alle necessità delle persone e qualsiasi mezzo rappresenta una ghiotta opportunità.

Il web ha permesso di avvicinare le aziende ai clienti diventando uno strumento efficace per comprendere meglio i bisogni del mercato e dei consumatori di beni o servizi.

 

Le potenzialità espresse da un presidio aziendale su internet, attraverso la costruzione di un sito web o di un blog, oppure tramite la gestione di canali social, apporterebbe sostanziali vantaggi nel business di un’impresa sia nel breve che nel medio-lungo periodo.

Quali sono i vantaggi della pubblicità on-line?

 

marketing on line punto e virgola blog

 

 

La visibilità per i prodotti e i servizi di un’azienda, di un’impresa o anche di un libero professionista, è uno dei fattori che vanno a vantaggio di una comunicazione digitale per promuovere il business di riferimento.

La possibilità di poter conoscere e gestire i feedback dai consumatori, sia positivi che negativi, permette all’azienda di avere un’interazione diretta con i propri clienti. Dunque una maggiore attenzione alla reputazione e all’immagine di un’impresa.

Inoltre, in un’ottica di obbiettivi a lungo termine sono importanti per un’azienda fattori quali il rafforzamento della brand awareness e dell’autorevolezza del marchio sul mercato, che  potrebbero portare ad incrementare la qualità e la redditività della propria clientela di riferimento; tra i vantaggi si annovera la potenziale possibilità illimitata di engagement e l’acquisizione di nuovi partner.

Bisogna scegliere tra pubblicità on line oppure off-line?

 

L’idea migliore sta nell’ottimizzare entrambe le modalità pubblicitarie, sia on-line che off-line: creare una strategia di comunicazione integrata sarebbe la miglior tattica da avviare per valorizzare la conoscenza del marchio e dei prodotti o servizi di un’impresa. Una non esclude l’altra!

 

Se sei arrivato fin qui a leggere vuol dire che l’argomento ti ha interessato… Cosa ne pensi in merito? Dai un’occhiata anche agli altri articoli del blog, già che ci sei! E fatti sentire! 🙂

 

 

TI PIACE? CONDIVIDI!

Commenta qui!