L’anima del commercio: pubblicità creative

pubblicità creativa

Ad animare il mercato e i consumatori ci pensa la pubblicità.

 

Ogni azienda cerca di distinguersi in base al suo segmento di mercato trovando ogni volta soluzioni creative. Che siano ben riuscite o no sta al consumatore deciderlo.  Il prodotto pubblicitario deve tener conto di come si presenta al suo pubblico, curando in particolar modo l’ immagine, il messaggio e il contenuto. In questa breve raccolta puoi osservarne alcune che ho scelto per te.

 

10 pubblicità che si distinguono per originalità, efficacia ed innovazione.

Uno degli aspetti principali di queste campagne creative è il fatto che “mostrano e non dicono” l’immagine è così preponderante che “parla da sola”, l’aspetto visuale permette di rendere il messaggio immediato, ancor prima che gli occhi possano soffermarsi a leggere le parole.

Valore e senso.

Il significato del messaggio rimane impresso nella mente dell’osservatore il quale assocerà quel determinato valore mostrato all’azienda che lo ha prodotto. Ancor prima di leggere la marca o il prodotto pubblicizzato quello che salta agli occhi (e alla mente) è il valore comunicato. Dopodiché l’osservatore si domanderà chi è l’autore di quel messaggio, buttando un’occhio alla marca…

1. Un occhio creativo.

keloptic pubblicità creativa

L’ironia di questa promozione è evidente, ma discreta: con gli occhiali di questa marca sarà addirittura possibile rendere nitido un quadro impressionista! Un’ironia che rende la marca accessibile al consumatore e colpisce per il messaggio originale. Quanto basta per attirare l’attenzione.

 

2.Una salsa… piccante!

 

pubblicità creative heinz

 

Dopo aver visto questa immagine possiamo quanto meno pensare che la salsa ketchup sponsorizzata sia perlomeno… piccante!

 

3. Il cane è il miglior amico dell’uomo.

 

pubblicità creativa pedigree

“Un cane renderà la tua vita più felice” recita la claim di Pedigree nella foto. Qui è evidente il “prima”, dove l’uomo è solo (e non è presente il logo aziendale) con il “dopo”: la comparsa del cane, con la promessa che la vita sarà migliore grazie a lui, adottandolo. Qui si suggerisce un comportamento e cosa succederà dopo averlo adottato (sia il comportamento che il cane…).

 

4. Una lama troppo tagliente.

 

pubblicità creative

 

L’Azienda WMF punta sulla funzionalità: quante volte ci siamo trovati davanti coltelli che non tagliano, avendo difficoltà a sezionare i cibi? Il problema è presto risolto, più che mostrare l’oggetto della promozione si mostra cosa quest’ultimo possa fare, compresi i suoi eccessi!

 

5. Non lasciarti sommergere dai debiti!

 

pubblicità creativa interact debiti

 

Se sei pieno di debiti, di certo non hai molta voglia di sorridere. A spingerti a farlo c’è Interact, che affronterà insieme a te questo problema, con la giusta dose di leggerezza!

 

6.  Maniglie preziose.

 

pubblicità creative maniglie

 

Per sponsorizzare le maniglie degli autobus questa azienda le rende belle come fossero orologi: utili per sapere l’ora ed eleganti da indossare e mostrare!

7. Niente zucchero, niente formiche.

 

pubblicità creativa caramella

 

L’immagine fa leva sul ragionamento… Perché le formiche evitano questo lecca-lecca caduto per terra? Evidentemente poiché, essendo senza zucchero (le formiche possono testimoniarlo con il loro comportamento), non interessa loro.

8. Attenzione ai dettagli!

 

creatività orion telescopi

 

Anche qui l’immagine comunica più delle parole, che appunto, non ci sono. A parte la risoluzione grafica che serve a far scoprire un dettaglio curioso: la bandiera americana piantata sulla luna contiene la dicitura “made in China”. Simpatico, no?

 

9. Guardare negli occhi l’abuso della violenza.

 

pubblicità creativa no violenza sulle donne

 

“Alcune cose non possono essere coperte, lottiamo insieme contro gli abusi sulle donne”. Un’idea vincente, che gioca sul doppio piano della semantica e della visuale, per la comprensione del significato del messaggio.

 

10. Moms demand action

 

moms pubblicità creativa

 

Immagini e culture a confronto, una fotografia che mostra e dice al contempo. In tal caso, si tratta di un’associazione di madri che chiede maggiori controlli nelle scuole, a seguito di una sparatoria avvenuta nell’istituto  elementare di Newton del Connecticut (la fondatrice della campagna è la mamma di un bambino che ha perso la vita in quella circostanza). Una pubblicità coraggiosa, irriverente ma efficace, che vuole mostrare l’incoerenza di alcune leggi americane sul possesso di armi.

 

Ti sono piaciute queste pubblicità? Commenta e fammi sapere cosa ne pensi!

TI PIACE? CONDIVIDI!

Commenta qui!